Cos’è il filler acido ialuronico

9 Dicembre, 2019

Cos’è l’acido ialuronico?

L’acido ialuronico è un elemento già presente nella cute umana che favorisce la formazione di collagene, che serve a mantenere l’idratazione e l’elasticità della pelle. Le alterazioni dell’acido ialuronico contribuiscono negli anni all’invecchiamento della pelle.
Molte persone vogliono contrastare l’effetto del decadimento epidermico, per questo motivo si ricorre spesso all’integrazione di acido ialuronico per mezzo del filler.

Cosa sono i filler?

I filler o riempitivi sono prodotti che solitamente si iniettano sotto la cute con il fine di ridurre i segni dell’invecchiamento della pelle. I punti in cui si interviene di più sono le rughe vicino il naso e la bocca, le cosiddette zampe di gallina, le rughe di espressione, ma vengono utilizzate anche per il riempimento delle labbra, degli zigomi e delle guance.

Inoltre il filler all’acido ialuronico è utilissimo anche per riempire e riparare le piccole lesioni cicatriziali residue dell’acne, rimodellare la forma ed il profilo del viso e anche per correggere quelle cicatrici successivi a traumi o interventi chirurgici.

L’ iniezione di acido ialuronico

L’ iniezione di filler all’acido ialuronico è una pratica non invasiva che può essere effettuata in una sede ambulatoriale, ma deve comunque essere fatto da personale medico assolutamente formato e specializzato per farlo.
Ovviamente prima di iniziare il trattamento, il medico specializzato in filler acido ialuronico a Milano, come il dottor Igor Pellegatta, effettuerà una visita preliminare per valutare insieme la necessità dell’intervento e le eventuali controindicazioni.

Il chirurgo estetico si avvale di una siringa con un ago ultra sottile per iniettare il filler all’acido ialuronico direttamente nel derma e nella quantità necessaria. E’ molto importante che il trattamento avvenga in uno studio asettico e sterile, come appunto è uno studio medico, e che l’iniezione venga fatta su una pelle pulita, sana e non infiammata.

A differenza di altri tipi di trattamenti, il filler all’acido ialuronico non dovrebbe scatenare alcuna reazione allergica, per cui non è necessario indagare preliminarmente su eventuali allergie.

Questo tipo di trattamento non è invasivo e viene effettuato in ambulatorio o nella formula del day hospital; inoltre non è necessario usufruire dell’anestesia. Nonostante ciò, le iniezioni di acido ialuronico non sono completamente indolori essendo delle piccole iniezioni, ma sono comunque fastidi, più che dolori, facilmente sopportabili.

L’anestesia, però, è prevista sono nel caso in cui si utilizzino fillers a lungo assorbimento, impiegati nel trattamento di mento e zigomi.

Solitamente, subito dopo il trattamento può comparire un leggero gonfiore e rossore in corrispondenza dell’area trattata, ma oltre ad essere ben comprensibili, questi piccoli segni conseguenti al trattamento vanno via in pochissimi giorni.

Quanto dura?

Il trattamento, ovvero la seduta in cui si inietta il filler a base di acido ialuronico, può durare dai 15 ai 60 minuti ed i risultati sono pressocchè immediati.

Subito dopo il trattamento, però, per permettere un buon esito, è necessario prestare attenzione alla parte trattata e seguire alcune istruzioni fondamentali: innanzitutto è importantissimo non esporre la pelle al sole, ai raggi UV, non fare saune e bagni turchi per circa due settimane, inoltre non ci si deve truccare per le dodici ore successive al trattamento e toccare (esercitando una pressione o una manipolazione) la parte trattata.

Inoltre è molto importante condurre una vita sana per favorire il prolungamento dell’effetto del trattamento: ad esempio, è studiato che seguire una dieta sana, non fumare, non bere alcolici e praticare attività fisica porti benessere all’organismo e quindi favorisca anche il risultato del filler.

L’effetto riempitivo del filler a base di acido ialuronico non è definitivo, ma temporaneo e può durare da 4 mesi a due anni circa, dopo i quali è possibile comunque rifare lo stesso trattamento. La variabilità della durata è dovuta a diversi fattori, ovvero il tipo di prodotto impiegato, la professionalità del medico, il tipo di pelle e dell’area trattata e, appunto, lo stile di vita.

Nessun commento

I commenti sono chiusi.