Dove andare in vacanza in barca a vela

aprile 7, 2018

Sentire l’ebrezza del vento tra i capelli e viaggiare in libertà senza vincoli. Se le vacanze in barca a vela sono quanto di meglio potete chiedere, vogliamo proporvi alcune mete, vicine e lontane, che non potete assolutamente perdere.

La baia di Kotor in Montenegro

Vicinissima all’Italia, questa baia è una delle mete preferite per chi vuole prendere la sua barca e vela e rilassarsi. La baia ha l’aspetto di un fiordo, tanto da essere definito appunto come il fiordo più a sud d’Europa e rappresenta un piccolo angolo di paradiso. Le alte montagne che circondano la baia, fanno da barriera ai venti freddi provenienti dal nord, tanto che il microclima che ne deriva rende possibile la crescita di palme, mimosa, oleandro, kiwi, melograno e erbe medicinali del tutto inusuali a questa latitudine.

La nuova Zelanda

Passiamo da una destinazione relativamente vicina ad una molto lontana, probabilmente la più lontana che esista. Tuttavia la Nuova Zelanda merita una citazione in quanto è unanimemente considerata il paradiso della vela. La costa Neozelandese è costellata da porti attrezzati per la vela e la presenza di vento costante rende questo hobby molto praticato. Questo paese ha infatti dato i natali a alcuni fra i migliori velisti del mondo e il tasso pro capite di possesso di imbarcazioni per abitante è il più alto al mondo.

Virgin Gorda nelle Isole Vergini Britanniche

Le Isole Vergini Britanniche hanno tutto ciò che serve per essere una vera e propria Disneyland della vela. Sono composte da più di 40 isole disseminate nelle scintillanti acque del Mar dei Caraibi, e centinaia di ancoraggi posti uno di fronte all’altro. Il Bitter End Yacht Club di Virgin Gorda, con lussuose cabine posizionate sulla collina che guarda North Sound, è un posto favoloso per fare base mentre vi godete il vostro soggiorno in questo ambiente idilliaco.

Nessun commento

I commenti sono chiusi.